SCIENZE UMANE TRACCE SECONDA PROVA MATURITÀ 2019/ Soluzioni “Nuovi modelli economici”

- Carmine Massimo Balsamo

Liceo delle scienze umane: per la seconda prova scelto un brano riguardante Don Milani: il commento del sottosegretario al Miur

esame universita maturita scuola prova pixabay 2018
Test Scienze formazione primaria 2019 (Pixabay, 2019)

A oramai diverse ore dalla fine della seconda prova della Maturità 2019, cominciano ad “uscire” le soluzioni alle tracce proposte per i vari istituti di istruzione secondaria e dunque anche per quanto concerne i Licei a indirizzo Scienze Umane: qui gli argomenti vertevano su quelle che erano le materie di indirizzo, ovvero antropologia, pedagogia e sociologia. E nella traccia che, partendo dal concetto economico di “decrescita” chiedeva di affrontare temi quali quello del welfare state e della sharing economy, allo studente si chiedevano di elaborare delle strategie alternative per uscire dalla crisi economica: e tra le possibili soluzioni da citare c’era proprio la sharing economy e l’emergere di un Terzo Settore che si basasse soprattutto sul concetto di no-profit al fine di non procedere sempre ai consueti tagli al welfare per far quadrare il bilancio statale. In seguito agli studenti era chiesto di analizzare questi modelli economici alternativi a partire proprio dall’introduzione in Europa del concetto stesso di welfare state e delle sua originaria funzione. (agg. di R. G. Flore)

IL COMMENTO DELLA FONDAZIONE DON MILANI

La Fondazione Don Milani ha commentato la scelta della traccia su “Lettera ad una professoressa” scelta dal Miur per la seconda prova Maturità 2019 dei licei di Scienze Umane. «Molto interessante», ha dichiarato Giancarlo Carotti, presidente della fondazione che porta il nome di Don Lorenzo Milani. Ha parlato anche di una «scelta che ci riempie di gioia. Che bello! Ritengo che si poteva fare anche qualche anno addietro». Grande entusiasmo dunque per questa traccia. «Veramente una cosa bella perché quello che fece Don Lorenzo, fu una mezza rivoluzione», ha aggiunto Carotti. E poi ha spiegato che “Lettera ad una professoressa” venne scritta nel 1965, per poi entrare nelle scuole nel ’68, con un obiettivo ben preciso. «Don Lorenzo cercò di spiegare la complicata e difficile situazione scolastica italiana di allora, tentando anche di dare un’alternativa». E questo lo fece con la cooperazione dei suoi alunni. (agg. di Silvana Palazzo)

Qui gli speciali Maturità 2019: temi svolti Prima Prova. Seconda Prova: versione greco-latinoproblema Matematica-FisicaLinguisticoIstituti TecniciIstituti Professionali

“DON MILANI? SCELTA AFFASCINANTE”

Per la seconda prova del liceo delle scienze umane, il ministero della pubblica istruzione ha selezionato un brano tratto dal libro “Lettera a una professoressa”, riguardante Don Milani, fra gli educatori e i sacerdoti più noti del Belpaese, anche per il suo contributo importante fornito alla pedagogia italiana. Una scelta affascinante, come ha commentato il professore Salvatore Giuliano, sottosegretario al Miur in quota Movimento 5 Stelle: «Trovo affascinante che i nostri maturandi in Scienze umane si confrontino – le sue parole – in queste ore, sul pensiero di don Milani e sulla cosiddetta emergenza educativa “cosiddetta” non perché la neghi, ma perché quando un’emergenza si protrae per decenni non è più tale. Chi potrà leggere quegli elaborati – ha aggiunto il Sottosegretario – avrà il privilegio di assistere a una sorta di corto circuito: l’incontro tra la riflessione scaturita con forza dall’esperienza della Scuola di Barbiana circa sessant’anni fa e il punto di vista di chi esce oggi dalla nostra scuola pubblica». Il prof Giuliano aggiunge che la vera prova di maturità spetta agli uomini e alle donne di scuole, e che in questa fase di governo «non dobbiamo smettere di porci queste domande – conclude – continuando ad agire di conseguenza». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

TRACCE SECONDA PROVA LICEO SCIENZE UMANE

Al Liceo Scienze Umane è uscita una traccia per la Seconda Prova di Maturità riguardante la figura di Don Milani in un passo tratto dal libro “Lettera a una professoressa”: uno degli educatori e sacerdoti più studiati nella pedagogia italiana e non solo, Don Lorenzo Milani ha vissuto tra il 1923 e il 1967 e sebbene di provenienza con famiglia borghese è stato un insegnante, educatore, scrittore e amante degli “ultimi” della società. La sua profonda attività di educatore e teorico della pedagogia si diffuse soprattutto con l’esperienza della Scuola di Barbiana: il brano inserito nella traccia del Liceo Scienze Umane riguarda la lettera scritta ad una professoressa da alcuni ragazzi proprio sotto la supervisione di Don Lorenzo Milani. È uno dei testi più famosi del sacerdote perché in risposta alle tante critiche ricevute sul suo modello di educazione e pedagogia: in quelle pagine si traccia l’intero contenuto della sua proposta educativa e la denuncia di una scuola italiana fin lì classista e impegnata nel favorire solo le aree più ricche del Paese. La Lettere a una professoressa venne pubblica nel 1967 subito dopo la morte di Don Milani e divenne uno dei testi di protesta preso poi a riferimento dal movimento studentesco del ’68. (agg. di Niccolò Magnani)

INIZIA LA MATURITÀ ANCHE ALLE SCIENZE UMANE

Tutto pronto anche per gli studenti del liceo Scienze Umane con la seconda prova di Maturità 2019 che sta per cominciare in tutti gli indirizzi sparsi nel Paese: dopo il tema di ieri, la preoccupazione dei maturandi Scienze Umane – Economico Sociale riguarda la trattazione delle materie che, anche se sperimentate e testate nelle simulazioni di questi ultimi mesi – di fatto risultano un esordio all’Esame di Maturità 2019 e un’incognita per tutti gli studenti. Ricordiamo che se per la Seconda Prova dell’indirizzo classico la struttura dell’esame resta più o meno la stessa degli scorsi anni, sul fronte dell’indirizzo Economico Sociale qualcosa cambia rispetto al passato: come riporta il Miur, ogni maturando deve sviluppare una riflessione sull’argomento proposto dalla traccia in base all’ambito di Diritto ed Economia richiesto nella traccia. Assieme alla consegna del plico telematico, sarà presente un documento attinente che dovrà essere letto ed analizzato su cui potersi basare per esporre la riflessione. Inoltre saranno presenti dei quesiti e si dovranno dimostrare le conoscenze e le competenze acquisite senza andare fuori tema. Tutto pronto, dalle 8.30 in poi le commissioni Maturità consegneranno le tracce agli studenti e… in bocca al lupo! (agg. di Niccolò Magnani)

SECONDA PROVA LICEO SCIENZE UMANE

Seconda prova maturità 2019, Liceo scienze umane: è tutto pronto per il temuto appuntamento! Come per gli altri indirizzi di studio, anche per il Liceo scienze umane e per la sua articolazione economico sociale è previsto uno scritto multidisciplinare, con una prova mista di Scienze Umane, Diritto ed Economia. Partiamo dall’indirizzo più “classico”: la prova durerà dalle quattro alle sei ore e prevede la trattazione di un argomento afferente all’antropologia, alla pedagogia e alla sociologia. Il Miur ha reso noto che «l’articolazione del discorso fornirà informazioni, descrizioni, spiegazioni attraverso la definizione di concetti, il riferimento ad autori e teorie in chiave interpretativa, descrittiva e valutativa». Passando alle tematiche fondamentali, la seconda prova chiamerà in causa la cultura pedagogica, le scienze umane e sociali dal Novecento ai giorni nostri, ma non solo: dal sistema scolastico italiano e le politiche internazionali all’educazione alla cittadinanza, passando per i media e le tecnologie, fino alle teorie antropologiche e le trasformazioni della società.

LICEO SCIENZE UMANE, INDIRIZZO ECONOMICO SOCIALE

Passando al Liceo scienze umane indirizzo economico sociale, cambia qualcosa nella struttura dell’esame: «La prova consiste nella trattazione di problemi, concetti o anche temi della disciplina ovvero nell’analisi di particolari casi o situazioni sociali, giuridiche ed economiche; entrambe le tipologie possono essere proposte al candidato anche con l’ausilio di dati qualitativi e quantitativi, come, ad esempio, grafici, tabelle statistiche, articoli di giornale e riviste specialistiche. La trattazione prevede alcuni quesiti di approfondimento», questo quanto evidenziato dal Miur in una nota. E, in caso di prova multidisciplinare, «la traccia sarà predisposta, sia per la prima parte che per i quesiti, in modo da proporre temi, argomenti, situazioni problematiche che consentano, in modo integrato, di accertare le conoscenze, abilità e competenze», evidenzia studenti.it. Ecco, infine, i possibili temi d’esame: Stato e Costituzione, funzioni dello Stato e organi costituzionali, sistema economico nella Costituzione, sistema economico nell’età della globalizzazione, Organizzazioni Internazionali e Unione Europea.

SECONDA PROVA MATURITA’ 2019, LICEO SCIENZE UMANE: POSSIBILI TRACCE

Difficile azzardare le materie prese in considerazione per la seconda prova della maturità 2019 per gli studenti del Liceo scienze umane e per quelli dell’indirizzo economico sociale. Per quanto riguarda i primi, al centro vi saranno certamente temi legati ad antropologia, pedagogia e sociologia: una trattazione sintetica su uno dei tanti ambiti oggetto di studio nel corso del triennio scolastico. Dall’educazione alla cittadinanza al ruolo dei media nel contesto della globalizzazione, passando per i processi di fronte alle trasformazioni della società: questi sono solo alcuni dei possibili nuclei che i maturandi potrebbero trovarsi davanti nella seconda prova. Idem per quanto riguarda gli studenti dell’indirizzo economico sociale, che potrebbero misurarsi con analisi di casi o situazioni socio-politiche, giuridiche o economiche. Per quanto riguarda la griglia di valutazione, la commissione d’esame assegnerà un punteggio da 1 a 5 per le seguenti categorie: conoscenza dei concetti; comprensione delle informazioni fornite nella traccia; interpretazione e analisi dei concetti; argomentazione, collegamenti e capacità riflessiva.

LE TRACCE DEGLI ANNI PASSATI

Tornando agli anni precedenti, per quanto riguarda la Maturità del 2018 gli studenti del Liceo scienze umane (sia tradizionale, sia indirizzo economico sociale) hanno affrontato una traccia sui diritti umani e i principi democratici con due documenti, uno di Conrad Phillip Kottak e l’altro di Giorgio Chiosso, pedagogista italiano che indaga sull’apprendimento umano e sul ruolo della scuola. Maturità 2017, invece, per i maturandi del Liceo scienze il concetto di cultura nella società di massa e di coglierne le implicazioni pedagogiche, mentre per quanto concerne la traccia dell’indirizzo economico e sociale, l’argomento è stato la crescita della disoccupazione. Insomma, temi piuttosto generali che consentono allo studente di poter evidenziare la propria preparazione. E anche per questo motivo il consiglio più in voga da parte di professori ed esperti è stato quelli di “allenarsi” con le simulazioni d’esame proposte dal Miur, così da poter affrontare con più sicurezza qualsivoglia tematica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA