Placebo, furia contro i fan/ “Volete le band che suonano in playback? Non venite ai nostri concerti”

- Davide Giancristofaro Alberti

Placebo, furia con i fan. Dopo che la band è stata costretta ad esibirsi con problemi tecnici, il frontman Brian Molko ha risposto direttamente alle accuse dei fan

Placebo_Facebook Placebo (Facebook)

Fan dei Placebo infuriati contro la band britannica e nel contempo lo stesso gruppo d’oltre Manica è adirato contro alcuni fan. Una sorta di scambio reciproco di accuse, come riferisce il Corriere della Sera, che è giunto a seguito del concerto che si è tenuto durante il festival di St. Gallen, in Svizzera. Lo scorso 30 giugno la band si trovava sul palco in occasione del noto evento elvetico ma ad un certo punto è stata costretta ad interrompere la propria esibizione, o per lo meno a modificarla, per via di una serie di fastidiosi problemi tecnici.

Il concerto è quindi finito in maniera “diversa” ma non per colpa degli stessi Placebo, che sono stati costretti ad esibirsi non in condizioni impeccabili. Peccato però che ai fan la decisione non sia andata a genio e numerosi via social hanno criticato ampiamente la band (c’era comunque anche chi la difendeva).

PLACEBO, FURIA CONTRO I FAN: LO SFOGO DI BRIAN MOLKO

Il Corriere della Sera sottolinea come Brian Molko, il frontman dei Placebo, sia stato zitto per circa una settimana per poi esplodere definitivamente di rabbia e pubblicare un duro comunicato all’indirizzo proprio dei fan. Cosa è successo quindi? Molko ha spiegato che poco dopo che era iniziata la loro esibizione il chitarrista Stefan Oldsal ha accusato una serie di problemi tecnici fino a che ad un certo punto la chitarra ha smesso di funzionare completamente, di conseguenza ogni brano con lo strumento è risultato impossibile da suonare.

Il frontman della band ha spiegato che lo staff del gruppo ha cercato di rimediare al problema, invano, e alla fine sono stati costretti a lasciare il palco e a salutare il festival. L’esibizione non si è comunque interrotta subito, visto che i Placebo hanno cercato di proseguire fino a che hanno potuto, suonando quelle canzoni dove Oldsal non usava la chitarra ma il basso. Quindi Molko ha concluso la sua disamina con un duro sfogo, sottolineando che i problemi tecnici sono stati annunciati durante l’esibizione anche in tedesco, e che i Placebo non sono soliti utilizzare le registrazioni, in quanto suonano live al 100 per cento.

PLACEBO, FURIA CONTRO I FAN: “SIETE LIBERI DI NON VENIRE AI NOSTRI LIVE”

Dopo aver ricordato che i problemi sono una sorta di “bello della diretta”, facenti parte quindi di una esibizione live, e aspetto su cui le band non hanno controllo alcuno, il cantante ha invitato i propri fan a seguire altri gruppi: “Se l’idea di questa situazione inevitabile continua comunque a farvi infuriare, vi suggeriamo di andare a guardare i concerti delle band in cui la maggior parte della musica è registrata”, chiedendo poi agli stessi a guardare la situazione da una prospettiva diversa dalla loro, sempre che “ne siete capaci”.

“Questo è un modo educato per dire: fatevi una vita”, ha aggiunto. Ma non finisce qui perché il cantante, dopo aver ricordato quasi con una certa vena ironica di non essere in grado di poter controlla l’elettricità, ha ribadito il concetto di poco fa, invitando i fan a non venire agli spettacoli dei Placebo: “è una vostra scelta. Sentitevi liberi di esercitarla in futuro e smettetela di insultare la nostra fedele fan base nel mondo virtuale”, ha concluso.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Musica e concerti

Ultime notizie