Dossier / Fecondazione assistita

La disponibilità della fecondazione artificiale pone diverse questioni di ordine giuridico e umano: l’assenza di controllo ha abbattuto le barriere poste dalla natura umana, permettendo un mercato di fatto incontrollabile. Non si può poi nascondere l’interrogativo più inquietante, sul rapporto costo-beneficio (in termini umani) di una tecnica che, anche quando va in porto, richiede la creazione e la soppressione degli embrioni soprannumerari (sia quelli non impiantati, sia quelli impiantati in eccesso). Ilsussidiario.net offre ai suoi lettori analisi e giudizi di diverse voci, dalla scienza alla politica, al mondo giuridico.

Uomo vendesi

Il divieto di fecondazione eterologa è incostituzionale. Lo ha stabilito la Consulta, dichiarando l'illegittimità della norma della legge 40 del 2004. Il commento di FRANCESCO D'AGOSTINO

Ragione sotto attacco

Continua l’attacco del potere giudiziario nazionale ed internazionale alla legge italiana sulla fecondazione assistita. Il punto di Lorenza Violini

GLI ARCHIVI DEL DOSSIER