Nuovo Consiglio Regionale Calabria/ Nomi eletti: 20 seggi Cdx-Santelli, 11 Pd-Callipo

- Niccolò Magnani

Nuovo Consiglio Regionale Calabria dopo risultati Elezioni Regionali 2020: nomi eletti, tutti i 30 nuovi consiglieri nei seggi. 20 Cdx Santelli contro gli 11 di Pd-Callipo

Jole Santelli
Jole Santelli e Silvio Berlusconi (Twitter Forza Italia)

Con i risultati delle Elezioni Regionali in Calabria divenuti definitivi poco dopo le ore 14, Jole Santelli è ora ufficialmente il nuovo Governatore di Regione, prima donna alla guida del Consiglio Regionale e maggioranza ribaltata rispetto a quella precedente della giunta dem di Mario Oliverio. La candidata senatrice di Forza Italia grazie all’ottimo risultato complessivo del Centrodestra conferma i sondaggi e pronostici della vigilia e ottiene la maggioranza assoluta – con tanto di premio di coalizione – che consentirà 19 seggi (più la stessa Santelli) mentre l’opposizione del Pd di Pippo Callipo si ferma a 10. Grazie al 55,29% di preferenze e la forza delle liste in coalizione (12,3% per Forza Italia, 12,2% per la Lega, 10,8% per Fratelli d’Italia, 8,45% di Jole Santelli Presidente e 6,8% dell’Udc) la maggioranza dei 30 seggi complessivi nel nuovo Consiglio Regionale di Calabria è in mano al Centrodestra. Dei 19 attribuiti alla maggioranza, 5 consiglieri vengono eletti con Forza Italia, 4 a testa per Lega e Fratelli d’Italia, 2 per le liste Jole Santelli Presidente, Calabria Libertas-Udc e Casa delle Libertà; all’opposizione invece vanno 10 seggi, suddivisi in 5 al Pd, 3 a Io resto in Calabria-Pippo Callipo, 2 per Democratici e Progressisti Calabria.

Elezioni Regionali 2020: Emilia Romagna (diretta); Calabria (diretta) – sondaggi e flussi di voto – Eletti Emilia Romagna (PdLegaM5sFI) – Eletti Calabria (PdLegaM5sFI – Jole SantelliUdcFdI)

CALABRIA, NUOVO CONSIGLIO REGIONALE: TUTTI I NOMI DELLA MAGGIORANZA

I dati ufficiali resi noti dalla Regione Calabria e dal portale del Ministero degli Interni, sono definitivi anche i nomi di tutti i nuovi consiglieri eletti dopo le Elezioni Regionali 2020 del 26 gennaio: per la maggioranza a guida Jole Santelli, oltre alla Governatrice eletta, sederanno nel Palazzo di Reggio Calabria i 5 consiglieri eletti con Forza Italia, ovvero Gianluca Gallo, Antonio De Caprio e Domenico Tallini (Circoscrizione Nord), Giovanni Arruzzolo (Sud) e Domenico Giannetta detto Mimmo (Sud). Entrando per la prima volta nella storia nel nuovo Consiglio Regionale di Calabria, sono 4 i consiglieri eletti nella Lega: Pietro Santo Molinaro (Nord), Filippo Mancuso (Centro), Pietro Raso e Clotilde Minasi (Sud). In maggioranza vengono poi eletti anche 4 seggi per Fratelli d’Italia – con Luca Morrone (Nord), Filippo Maria Pietropaolo (Centro), Domenico Creazzo e Giuseppe Neri (Sud) – 2 seggi per Santelli Presidente, ovvero Pierluigi Caputo (Nord) e Vito Pitaro (Centro). Faranno parte dei 19 consiglieri eletti anche i 2 dell’Udc, Giuseppe Graziano (Nord) e Nicola Paris (Sud) e i 2 della Casa delle Libertà, ovvero Baldo Sinibaldo (Centro) e Giacomo Pietro Crinò (Sud).

NUOVO CONSIGLIO REGIONALE CALABRIA: TUTTI I NOMI ALL’OPPOSIZIONE

Per quanto riguarda l’opposizione alla giunta Santelli, nel nuovo Consiglio Regionale della Calabria sarà il Pd a fare la voce “grossa” pur perdendo (e parecchio) rispetto alla scorsa legislatura dove invece governava con la giunta Oliverio: in tutto sono 10 i consiglieri eletti, tutti a sostegno di Pippo Callipo (a sua volta eletto in Consiglio). I 5 candidati eletti nel Partito Democratico, secondo i risultati definitivi delle Elezioni Regionali, risultano essere Domenico detto Mimmi Bevacqua (Nord), Carlo Gruccione e Luigi Tassa (Centro), Nicola Irto (Sud); a loro si aggiungono i 3 seggi di “Io resto in Calabria”, ovvero Graziano Di Natale (Nord), Francesco Pitaro (Centro), Marcello Anastasi (Sud), ma anche i 2 seggi di Democratici e Progressisti, con Giuseppe Aieta (Nord) e Flora Scalco (Centro). Non entrano in Consiglio Regionale, ed è un tonfo clamoroso, il Movimento 5 Stelle che con Aiello non raggiunge la quota di sbarramento dell’8% (si sono fermati poco del 7%): secondo Paolo Parentela, coordinatore della campagna elettorale del Movimento 5 Stelle per le Regionali della Calabria, «Da questa cocente sconfitta dobbiamo partire per riorganizzare il nostro progetto politico e ricostruire unità e fiducia in Calabria, l’ultima regione d’Europa per reddito e servizi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA