Joe Biden: “Confronto con Trump? Ero solo stanco”/ “Dopo il 6 giugno sono stato molto male…”

- Davide Giancristofaro Alberti

Joe Biden è stato intervistato nelle scorse ore dall'Abc e nell'occasione ha precisato che durante il confronto con Donald Trump era solo stanco: le sue parole

biden con moglie Presidente Joe BIden con la moglie Jill dopo il dibattito in tv contro Trump (ANSA-EPA 2024)

Joe Biden ribadisce la sua volontà di presentarsi alle elezioni Usa 2024 del prossimo novembre, giustificando la scarsa performance del confronto con Trump semplicemente con la stanchezza. Lo spiegato durante una intervista che il presidente degli Stati Uniti ha concesso ai microfoni di Abc, durante la quale ha definito “un brutto episodio” la sfida alla CNN, precisando comunque di essere in salute dal punto di vista fisico.

Per Joe Biden, insomma, è stata solo una serata storta, una macchia che però non andrà ad intaccare il suo percorso che lo porterà a restare alla Casa Bianca anche dopo il mese di novembre, convinto di poter battere per la seconda volta Donald Trump. Biden non intende comunque rendere pubblico il suo stato di salute, ed è per questo che ha spiegato di non voler sottoporsi ad una valutazione medica indipendente, come chiesto a gran voce negli ultimi tempi, precisando di sottoporsi pressochè ogni giorno a degli esami.

JOE BIDEN: “DOPO IL 6 GIUGNO SONO STATO MALE”

Secondo quanto riferisce Rainews, l’intervista del commander in chief all’Abc sarebbe stata superata senza particolari inciampi questa volta, ma basterà a spazzare via il triste duello con Trump di pochi giorni fa? La risposta è probabilmente no, e la conferma sono le continue richieste a gran voce del popolo democratico di fare un passo indietro, per il bene del Paese. Per ultimo è stato un membro della famiglia Disney, che ha spiegato che non finanzierà più la campagna elettorale dei democratici per le presidenziali fino a che Biden non si farà da parte.

Certo è che le condizioni fisiche di Biden non sono affatto idilliache ed è lo stesso presidente a spiegarlo nell’intervista ad Abc, dicendo che in occasione dell’80esimo anniversario del D-Day dello scorso 6 giugno si era ammalato, “mi sentivo malissimo”, ha detto a causa di un brutto raffreddore. Joe Biden pensava di aver contratto il covid o di aver preso una infezione, ma era solo un raffreddore che però l’ha debilitato e probabilmente non gli ha permesso di arrivare al meglio al confronto tv con Dondal Trump.

JOE BIDEN: “TRUMP DICE BUGIE ED È UN DONNAIOLO”

Nel corso della chiacchierata non sono mancati i soliti attacchi al tycoon, che lo stesso presidente definisce un criminale condannato, e soprattutto una persona che racconta diverse bugie a cominciare da quella “maggiore”, ovvero, il non aver preso parte al famoso assalto di Capitol Hill del gennaio 2021. Joe Biden ha quindi definito Trump come un “donnaiolo”, per poi concludere l’intervista dicendosi convinto di poter servire al meglio il suo Paese per i prossimi 4 anni se il popolo dovesse di nuovo eleggerlo.

La sensazione è che molto si deciderà il prossimo ottobre, quando ci sarà un secondo dibattito con Trump sempre in diretta tv, questa volta a ridosso delle elezioni: Biden ha accolto l’invito, forse era meglio abdicare?





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Usa

Ultime notizie