Dossier / Papa Francesco

È il primo Pontefice a scegliere il nome di Francesco, in onore al santo Patrono d'Italia. "I fratelli cardinali per nominare il vescovo di Roma sono andati a prenderlo quasi alla fine del mondo", ha commentato così la sua elezione, la sera del 13 marzo, affacciandosi per la prima volta alla Loggia delle Benedizioni di San Pietro per presentarsi non solo ai fedeli romani accorsi in un numero strabiliante, ma anche al mondo intero collegato via mondovisione e internet, il cardinale Jorge Mario Bergoglio, arcivescovo di Buenos Aires e primate d'Argentina, gesuita. Di origini piemontesi, figlio di immigrati, è nato il 17 dicembre 1936 in un sobborgo di Beunos Aires. La sua cifra è la semplicità. La sua elezione è avvenuta la quinto scrutinio e ha colto tutti di sorpresa: dopo essere stato tra i papabili al Conclave del 2005 - che vide l'elezione del cardinale Jozef Ratzinger - non era stato inserito da nessuno nella lista dei favoriti alla successione di Papa Benedetto XVI.

Laudato si’, la riscossa della ragione

Sono trascorsi cinque anni dalla pubblicazione della Laudato si’ di papa Francesco. Eppure nemmeno la ricorrenza ha dato a questa enciclica il risalto che meritava, quando invece è un documento fondamentale del nostro tempo

Da Santa Marta al ponte di Genova

Tre giorni fa, introducendo la messa di Santa Marta il papa ha voluto pregare per gli artisti. Viviamo di bellezza e gli artisti ci indicano la strada da seguire

Il coronavirus e il metodo di Dio

Ciò che ci libererà dal coronavirus, ha detto il Papa a “Vida Nueva”, è un cammino interiore che inizia dalla disponibilità a farsi raggiungere dall’annuncio della Pasqua

Guardare verso l’alto

Papa Francesco ha intrapreso un ciclo di catechesi dedicato al discorso delle Beatitudini. Che non sono meccaniche ricompense per una condizione patita in vita, ma una iniziativa di Dio

Il “black Friday” della coscienza

Il “black Friday” è il nuovo rito di massa di una società sempre più in crisi perché vive di rendita, cioè di una ricchezza che non produce. Le parole del Papa

GLI ARCHIVI DEL DOSSIER