SPECIALI / Le dimissioni di Papa Benedetto XVI

Papa Benedetto XVI si è dimesso. Dal 28 febbraio 2013 alle ore 20, la sede di Pietro sarà vacante. L’annuncio è stato fatto dallo stesso pontefice durante il concistoro per la canonizzazione dei martiri d’Otranto, trucidati dai turchi nel 1480. La notizia, lanciata per prima dall’agenzia Ansa e successivamente confermata dal Vaticano, ha fatto il giro del mondo in un battibaleno.  Spiazzate dall’annuncio anche le alte gerarchie vaticane: il cardinal Angelo Sodano, già segretario di Stato vaticano e decano del Collegio cardinalizio, ha esclamato: “È un fulmine a ciel sereno”.

Tutta una questione di foto

E’ tutta una questione di foto. Io continuo a guardarle. Sono apparse entrambe nei notiziari televisivi della scorsa settimana. Mi chiedo: Quale di queste due foto dice di più sulla realtà?

La libertà di un uomo senza paura

"Mi sono convinto della straordinaria libertà del Papa quando ho potuto osservarla da vicino durante il suo storico viaggio in Terra Santa, nel 2009". L'editoriale di VINCENT NAGLE

La nuova sfida di Benedetto

La rinuncia del Papa porta alla riflessione. FERNANDO DE HARO spiega come dietro al gesto di Ratzinger ci sia la fine di un'era e l'inizio di quella nuova, alla riscoperta del cristianesimo

Papa Oscar

Guardando nei notiziari TV le storie, vere o false, degli scandali in Vaticano, abbiamo potuto vedere la figura sofferente di Papa Benedetto XVI. Il commento di LORENZO ALBACETE

PAPA/ Cos'è il "Motu proprio"

Nel passato formula introduttivo degli atti emanati di propria iniziativa dai sovrani, oggi la locuzione "Motu proprio" indica esclusivamente un atto personale di governo del Pontefice

La tregua di Dio

Dopo lo choc iniziale, come spiega FERNANDO DE HARO, le reazioni in Spagna sono state diverse, la maggior parte sono state positive. Ma c'è anche chi ha parlato di tradimento o resa